Archivio mensile:maggio 2015

Big Data, progetti sostenibili nella gestione clienti: webinar 28/05/15

Milioni di dati digitali, dozzine di fonti da convertire in informazioni utili. Il CRM e le altre digital technologies sono la maggior ricchezza di un’impresa, ma come fare per archiviare, catalogare e leggere i dati in forma strategica? Attraverso la tecnologia Big Data opensource queste esigenze possono essere soddisfatte in maniera sostenibile. Il business del futuro è disponibile già da oggi. Scopri questa nuova frontiera al webinar di giovedì 28 maggio, dalle ore 14.30.
Il webinar è ad accesso libero (non richiede iscrizione). Per collegarsi, seguire la procedura riportata qui sotto (consigliamo di collegarsi con 5 minuti di anticipo in quanto i posti sono limitati).

1.  Partecipare alla riunione giovedì 28 maggio 2015 alle ore 14:30 ora legale Europa occidentale:
https://global.gotomeeting.com/join/483091325
2.  Utilizzare il microfono e gli altoparlanti (VoIP); cuffia consigliata.  In alternativa, chiamare con il telefono: +39 0 247 92 13 01
Codice di accesso/ID riunione: 483-091-325
GoToMeeting – Not at your computer? Click the link to join this meeting from your iPhone®, iPad®, Android® or Windows Phone® device via the GoToMeeting app.

Leggi un interessante articolo: Come interagiscono Big Data e applicazioni CRM

Il CRM come riflesso dell’evoluzione del mercato

Se si guarda al CRM come software aziendale, si può pensare che la sua invenzione sia stata il semplice frutto dell’evoluzione informatica nell’ultimo quarto di secolo. In realtà, la domanda “perché è nato il CRM?” trova una risposta innanzitutto nei cambiamenti del mercato e delle imprese. Conoscere questi fattori aiuta anche a comprendere il significato di Customer Relationship Management: perché una gestione centralizzata delle relazioni e dei dati è un requisito oggi fondamentale per far andare avanti l’impresa.
Possiamo riconoscere alcune evoluzioni sostanziali, veri e propri cambi di direzione e di pensiero, negli ultimi 50 anni circa.

  • Grazie al maggior benessere, il mercato è passato da un’economia di offerta ad un’economia di domanda, dove cioè i fornitori sono in numero maggiore rispetto ai clienti;
  • come conseguenza, la concorrenza si è fatta molto più forte rispetto al passato e si sono aperti nuovi mercati;
  • il cliente ha una maggior consapevolezza, si informa prima di fare un acquisto, e basa le sue scelte anche su fattori etici e sociali;
  • il concetto di impresa si è trasformato in quello di cliente inteso come persona, non passiva bensì dotata di conoscenza e capacità di reazione alle condizioni del mercato.

erFacciamo un confronto tra la mentalità che spinge avanti il business ai nostr giorni (anni 90-oggi) e quella in voga nel secolo scorso (anni 50-80).

  • In passato, le parole-chiavi del mercato erano “produzione” e “vendita”, oggi sono “marketing” e “relazione” (e il loro connubio “marketing di relazione”);
  • in passato, l’obiettivo strategico era produrre e vendere a breve termine, oggi è costruire la relazione e fidelizzare il cliente sul lungo termine;
  • in passato, le parole-chiavi per definire la persona che rappresenta l’impresa erano “fornitore” e “persuasore”, oggi sono “problem solver” e “creatore di valore”.

lkL’orientamento a prodotto e vendita fine a se stessi, atto a soddisfare un bisogno comune alla stragrande maggioranza del mercato, è stato soppiantato via via dal concetto di creazione del bisogno, ovvero la domanda che si è pronti a soddisfare con soluzioni su misura. Le relazioni sono più vicine, personalizzate, l’orientamento è verso il singolo cliente e alle sue esigenze particolari.
In questo scenario, appare quindi spontanea la nascita di applicazioni informatiche (nei primi anni 90) atte a rendere più efficace lo sforzo per conquistare il nuovo territorio della fidelizzazione. Il successo del CRM presso imprese di qualsiasi dimensione o settore è cresciuto a dismisura negli ultimi 15 anni, man mano che la persona-cliente si è posta sempre di più al centro di qualsiasi strategia di business.